Ludmilla Radchenko

Biografia

Un percorso insolito quello di Ludmilla Radchenko, partito dalle lontane lande sovietiche, passato dalle riviste di moda, è giunto oggi ad una sintesi in cui la comunicazione si veste di strumenti artistici assolutamente contemporanei, in linea con i nuovi modi di intendere la pittura. L' arte urlata della Radchenko non si limita alla tradizionale tela, ma varca ambiti come il design e la moda stringendo collaborazioni con diversi brands. La sua è una Pop art di ricerca, che incontra ed elabora materiali tecnici, vernici, resine, plastiche, cashmere, sete e tanti altri. Un'estetica che nasce dalla combinazione di contenuti di attualità, oggetti, personaggi celebri o meno, che spesso ha conosciuto nelle sue esperienze professionali. Il Pop Realism di Ludmilla Radchenko si ciba di icone, drammi, percorsi di vita, successi e speranze comuni, in un mondo in continuo cambiamento che ha bisogno di certezze e tenta di ritrovare sé stesso rallentando lo sguardo sui dettagli. Le sue visioni critiche presenti nelle tele più importanti, come “No War, No GF” opera esposta alla Biennale di Torino, si alternano alle pennellate più chic e glamour presenti nelle sue collezioni moda. Ogni spunto tratto dalla vita reale è utile per materializzare nuovi progetti da condividere con il resto del mondo. Una siberiana che racchiude in se il sogno di un'arte a 360 gradi e l' esigenza di condividerla con il resto del mondo. Da qui prende forma l'arte inscatolata in appositi barattoli di “zuppa” Siberian Soup. Ciò di cui si ciba l' animo dell' artista è condensato qui dentro ed ora è accessibile a tutti. Un escamotage che nasce dalla necessità di creare dei “multipli” andando al di là degli stessi, frutto della passione tra arte e moda. I soggetti dei quadri rivivono su pregiati tessuti di foulards, leggings e borse: ad ognuno il suo pezzo d' arte da indossare! Da qui il concetto di Pret Art Porter che si inserisce nel quadro delle iniziative di FullART Siberian Soup by Ludmilla Radchenko”.

Dott.ssa Maria Francesca Rodi

facebook google twitter pinterest youtube newsletter Iscrivi alla Newsletter