Eventi


Mostre personali Garoia, Rapezzi, Regazzi



La Galleria d’Arte Contemporanea Wikiarte

in Via San Felice 18 - Bologna

È lieta di invitarvi

All’ inaugurazione delle mostre personali di:

 

ENRICO GAROIA

GIOVANNA RAPEZZI

GIOVANNA REGAZZI

 

Venerdì 4 Marzo 2016 ore 18.00
conferenza stampa di Giorgio Grasso
e
Sabato 5 Marzo 2016 ore 18.00
presentazione critica a cura di DeNitza Nedkova

La capacità dell’essere umano di vedere il mondo, di interpretarlo e dunque di raffigurarlo, sta all’origine di quello che convenzionalmente chiamiamo cultura. La grande coltivazione che l’essere pratica sulla realtà lo rende uomo ma anche artefice, costruttore, creatore e creativo. Sperimentare sulla  nostra esistenza e quello che la compone, ci ha permesso di crederci padroni della Terra , ci ha permesso di sviluppare la convinzione di una grande maestria creatrice, conosciuta da tutti come Arte.

Tutta l’essenza artistica di Enrico Garoia si estende sotto il segno della sperimentazione. L’artista forlimpopolese predilige, con questo indice, una pittura aniconica e informale, certo che essa permette un campo più esteso per le sue continue ricerche. Scorrendo la grande produzione di Garo, si avverte una molteplicità di materiali e stili, ma sempre sotto il segno dell’esperimento, della ricerca di uno stile ma adatto per esprimere la visione interiore del creativo. La persistente policromia, con un’certo diletto per il colore rosso, denotano l’espressività sublimante dell’operato, che tra geometrismi, biomorfismi e collage tradisce un spirito irrequieto e incostante, mai sazio di quello che la creatività umana può offrire.

Un altro tipo di trasporto consentono, invece i lavori di Giovanna Rapezzi. Una languida melodia onirica attraversa le immagini perlopiù fantastiche. Il lirismo costruito da una pittura ad olio corposa, di impasto luminoso  e di cromia manierista, permette lo sviluppo di una poetica espressamente femminile, priva di tensioni esistenziali. La scelta della pittrice comporta un’arte serena, dilettevole e riposante per l’occhio che richiama mondi di fuga, lontani dalla realtà banale e grigia. Le tele si popolano, allora, di fate, angeli, bambini, salvatori che la nostra mente associa sempre alla pace e all’amore. La donna ritrae la donna per ricordare al mondo il protagonismo della creazione.

La priorità di costruire sempre si conferma fiera nell’arte di Giovanna Regazzi. Ed è sempre una donna creatrice a modellare la forma e a portarla alla sua massima poesia. Ci troviamo davanti a lavori di perfezione tecnica e illustrativa che appartengono ad altri tempi, illuminati di rinascita e umanesimo. La rappresentazione del mondo fenomenico oltrepassa le sue forme e assume una vita propria, quella che siamo soliti a chiamare Arte. Regazzi si muove sicura sulla tela e non esita a incontrare ne gli sguardi dei ritratti, ne l’inebrianza dei fiori, ne la fugace e mutevole presenza delle cose, consapevole che l’unica permanenza di tutto ciò è eterna solo nello sguardo di chi crea.   Denitza Nedkova

                                                                                                                                             

Presentazione Pre-Mostra venerdì 4 marzo ore 18.00:

Dott. Giorgio Grasso

 

Presentazione Mostra sabato 5 marzo ore 18.00:

Denitza Nedkova

 

Curatrice mostra:

Deborah Petroni

 

Sponsorizzata e pubblicizzata da:

www.cemusa.com

www.ilpensieroartistico.eu

www.paolobalsamo.it

 

Durata mostra:

dal 05 - 17 marzo 2016

dal martedì al sabato dalle 11.00 alle 19.00 con orario continuato

Lunedì e domenica chiuso
Ingresso gratuito 

Info e contatti:

Mail: info@wikiarte.com

Sito: www.wikiarte.com


Scarica il modulo
facebook google twitter pinterest youtube newsletter Iscrivi alla Newsletter