ODILE CHALMIN

Odile Chalmin è nata nel centro della Francia il 28 ottobre 1958. Da sempre attratta dall’Italia, vi soggiorna spesso. Per 25 anni ha imparato la rilegatura da un maestro Marsigliese. Così ha accostato il mondo dell’arte.Dal 2011, il suo slancio artistico si è aperto verso la pittura. Questa nuova attività artistica si è rivelata in lei come un’evidenza, un mezzo più libero di espressione.

Oggi gioca con i Materiali che le permettono di strutturare i quadri (pelle, carta, vegetali), con le pitture (acrilico, tempera, pastello, acquerello, inchiostro) per dare vita alle immagini interiori che la abitano.

Il suo lavoro di pittrice dal 2011 è iniziato con il marouflage, utilizzando pastello e acquerello, poi ha osato introdurvi l’acrilico. Adesso il tempera è la materia che meglio corrisponde al suo modo di la sua espressione. La sua tecnica è sensuale perché non esita a lasciare pennelli e coltelli e a lavorare direttamente con le sue mani: mentre delicatamente… spingendo più forte nei punti in cui era necessario… allungando la vernice ad olio o concentrandola. Lo sappiamo, la creativa è intima. È unica e personale. Diversa per ciascuno. Ma per tutti è un’energia vitale, un vero nutrimento per affrontare l’esistenza e la vita. Il modo di creazione di Odile è dunque un cammino dal punto di vista delle tecniche ma anche nella padronanza dei colori e delle forme. Sempre al limite dell’astratto e del figurativo!

La fonte delle immagini che ci consegna è sempre la stessa: immagini mentali che le arrivano durante fasi di sonno difficile. È una liberazione quando vengono posate sulla tela. Questa forma di espressione, che può assomigliare all’arte grezza, non l’ha scelta: si è imposta a sé stessa.

Estrarre e astrarre l’immagine del reale, dando vita a immagini che stimolano liberamente l’immaginazione.

Ha esposto a Parigi, Marsiglia , Eyguières ( artista permanente), Bologna

 

AA.VV.

 

 

Odile Chalmin was born in the centre of France on 28 October 1958. She has always been attracted to Italy and has often stayed there.

For 25 years, she learned art books binding from a Marseillais master. That’s how she approached the world of art. Since 2011, his artistic impulse has been towards painting. This new artistic activity has revealed itself as an obvious, freer means of expression.

Today, she plays with the Materials that allow her to structure paintings (leather, paper, plants), with paintings (acrylic, tempera, pastel, watercolour, ink) to give life to the interior images that inhabit her.

Her work as a painter since 2011 began with marouflage, using pastel and watercolor, then she dared to introduce acrylic. Her technique is sensual because she does not hesitate to leave brushes and knives and to work directly with her hands: gently… by pressing more strongly where necessary… by stretching the oil paint or concentrating it.

As we know the creation is intimate.It is unique and personal. Differente for everyone. But for each one, it is a vital energy, a real food to face existence and Life. Odile’s method of creation is therefore a journey not only in terms of techniques but also in the mastery of colours and shapes.

Always at the limit of abstract and figurative! The source of the images she gives us is always the same: mental images that happen to her during periods of difficult sleep. This form of expression, which may be akin to rough art, she did not choose it: she imposed herself on her. To extract and abstract the image of the real, to give birth to representations freely stimulating the imagination. She has exhibited in Paris, Marseille , Eyguières ( permanent artist), Bologna.

 

AA.VV.